Atti di concessione

Aggiornamento a seguito dell’abrogazione dell’Albo dei beneficiari di provvidenze di natura economica

(art. 43 del D.lgs n. 97/2016, comma 1)

L’art. 43, comma 1, del D.Lgs 97/2016 ha abrogato l’art. 1 del D.P.R. 07.04.2000, n. 118 che disponeva l’istituzione degli Albi dei beneficiari di provvidenze di natura economica.

La consultazione degli Albi è, pertanto, disponibile fino all’anno 2016, in “Amministrazione Trasparente” – Sezione “Sovvenzioni, contributi, sussidi e vantaggi economici” – Sottosezione “Albo dei beneficiari di provvidenze di natura economica”.

L’obbligo di pubblicazione degli atti di concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed attribuzione di vantaggi economici a persone fisiche ed Enti pubblici e privati deve ritenersi assorbito, a far data dal 23.06.2016 (data di entrata in vigore del Decreto legislativo succitato) da quanto prevede il D.Lgs. n. 33/2013, che, all’art. 26, comma 2 , cita testualmente:“Le Pubbliche Amministrazioni pubblicano gli atti di concessione delle sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari alle imprese, e comunque di vantaggi economici di qualunque genere a persone ed Enti pubblici e privati ai sensi del citato articolo 12 della legge n. 241 del 1990, di importo superiore a mille euro”.

PERIODO 23.06.2016 – 31.12.2016

In questo periodo non sono stati adottati atti di concessione in merito a sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari ad imprese e/o vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati di importo superiore a mille euro.

ANNO 2017

Nell’anno 2017 non sono stati adottati atti di concessione in merito a sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari ad imprese e/o vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati di importo superiore a mille euro.

ANNO 2018

Nell’anno 2018 non sono stati adottati atti di concessione in merito a sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari ad imprese e/o vantaggi economici di qualunque genere a persone ed enti pubblici e privati di importo superiore a mille euro.

Accedi all’elenco Atti di concessione