16 Giugno 2020

AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE CONVENZIONAMENTO BIENNALE TRA IL COMUNE DI PONTREMOLI ED I CAF OPERANTI NEL TERRITORIO COMUNALE, PER L’ACCOGLIMENTO DI ISTANZE DI BONUS ELETTRICO, GAS ED IDRICO DEI CITTADINI

Visto:

il Decreto interministeriale del 28 dicembre 2007 che ha ridefinito il sistema tariffario della fornitura di energia elettrica in favore dei clienti domestici in condizioni di disagio economico, introducendo il bonus elettrico;

- l’articolo 46, del Decreto Legge n. 248 del 31/12/2007 che ha previsto, tramite successivo decreto interministeriale, l’estensione al settore del gas naturale di quanto disposto dall’art. 1, comma 375, della legge n. 266/2005, introducendo il bonus gas;

il Decreto Legge del 29/11/2008 n. 185 ha previsto il diritto alla compensazione della spesa per la fornitura di gas naturale, a far data dal 1 gennaio 2009, per le famiglie economicamente svantaggiate, ivi compresi i nuclei familiari con almeno quatto figli a carico, aventi diritto all’applicazione delle tariffe agevolate per la fornitura di energia elettrica; –

la deliberazione 21 dicembre 2017, 897/2017/R/IDR così come modificata ed integrata con la deliberazione 5 aprile 2018, 227/2018/R/IDR che approva le modalità applicative del Bonus Sociale Idrico per le forniture di acqua agli utenti economicamente disagiati;

CONSIDERATO CHE:

 il Decreto interministeriale del 28 dicembre 2007 ha previsto che il cittadino deve presentare la richiesta di accesso al beneficio al Comune di residenza;

 ai sensi dell’art. 3, comma 1, del D.P.C.M. 13 ottobre 2016 è stato istituito il Bonus Sociale Idrico per la fornitura di acqua agli utenti domestici residenti in condizione di disagio economico sociale; – con Deliberazione 897/2017/R/IDR del 21 dicembre 2017, l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico per la fornitura di acqua agli utenti domestici economicamente disagiati ha approvato il Testo integrato delle modalità applicative del Bonus Sociale Idrico (TIBSI) che prevede la presentazione delle domande di ammissione al Bonus Sociale Idrico a partire dal 1 luglio 2018; –

con la Delibera 227/2018/R/idr dell’Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambienti sono state definite le modalità applicative del Bonus Sociale Idrico per gli utenti domestici residenti in condizioni di disagio economico sociale.

Visto che i Comuni, in ragione del Protocollo d’intesa sottoscritto in data 19.12.2008 tra ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e Consulta Nazionale dei CAF, possono avvalersi della collaborazione dei CAF aderenti alla Consulta stessa per la gestione delle richieste di bonus elettrico, gas ed idrico e l’Ente intende avvalersi della collaborazione dei suddetti CAF operanti sul territorio attraverso la sottoscrizione di appositi atti convenzionali;

Per questi motivi, si intende procedere all’acquisizione delle manifestazioni di interesse da parte dei CAF interessati o di società di servizi ad essi convenzionati, secondo i criteri e le modalità di seguito riportati.

DESCRIZIONE DELLE ATTIVITA’ OGGETTO DELLA CONVENZIONE

Il servizio convenzionato è l’assistenza nella compilazione e relativa sottoscrizione modulo di richiesta, relativo all’ accesso alla compensazione per la tariffa sociale agevolata (bonus energia e gas ed idrico).

Il servizio deve garantire l’accoglienza dei richiedenti fornendo loro tutte le informazioni necessarie; la compilazione e la stampa del modello di richiesta previsto; la verifica dell’esistenza ed aggiornamento dell’attestazione INPS relativa al calcolo dell’indicatore della situazione economica o, ove questa non fosse in possesso del richiedente, la compilazione e la trasmissione della dichiarazione sostitutiva unica all’INPS rilasciando al soggetto l’Attestazione INPS relativa all’ISE e ISEE;

REQUISITI:

I CAF interessati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

 essere regolarmente iscritti all’Albo dei CAF ed essere regolarmente autorizzati all’esercizio di attività di assistenza fiscale;

essere regolarmente autorizzati alla gestione completa delle pratiche di bonus energia, gas ed idrico;

 non trovarsi in alcuna delle condizioni di cui all’art.80 del D.Lgs 50/2016 e di qualsivoglia causa di impedimento a stipulare contratti con la pubblica amministrazione.

Di essere dotato di apposita copertura assicurativa, in caso di eventuali danni provocati da errori o inadempienze, connessi nello svolgimento dei servizi richiesti;

CONDIZIONI ECONOMICHE DELLE PRESTAZIONI ESPLETATE DAI CAF

 Il Comune riconosce un compenso pari ad Euro 2,50 + IVA per ogni pratica di “bonus elettrico”, di “bonus gas” e di “bonus idrico” trasmessa dal CAF ed acquisita dalla piattaforma SGATE, fino ad un importo massimo complessivo per il totale delle pratiche inserite da tutti i CAF convenzionati pari ad Euro 3.200,00 (I.V.A. inclusa) Il compenso sarà corrisposto previa emissione di regolare fattura semestrale, sulla base dei dati resi disponibili alle parti dalla piattaforma SGATE.

DURATA: La convenzione avrà durata biennale, (eventualmente rinnovabile, agli stessi premi, patti e condizioni, fino ad un massimo di ulteriori ventiquattro (24) mesi, previa comunicazione scritta, accettata e sottoscritta dalle parti) a partire dalla data di stipula della convenzione stessa.

PRESENTAZIONE DELLA CONVENZIONE: I CAF interessati, dovranno inoltrare la convenzione allegata, debitamente sottoscritta dal legale rappresentante del CAF, entro e non oltre il giorno 30 Giugno c.a. alle h. 12.00, esclusivamente attraverso PEC all’indirizzo:

protocollo@pec.comune.pontremoli.ms.it

La consegna entro i termini è ad esclusiva cura e responsabilità del richiedente. Il Comune di Pontremoli non si assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del richiedente. Nell’oggetto della PEC va specificato l’oggetto della selezione (“Manifestazione di interesse per convenzione CAF”), il nome della società richiedente, il Codice fiscale e partita Iva della stessa, indirizzo e PEC. Il Comune di Pontremoli si riserva la possibilità di verificare le dichiarazioni rese e la documentazione prodotta e di escludere il soggetto richiedente qualora rilevasse il mancato possesso dei requisiti richiesti di cui al presente avviso. Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Pontremoli ai numeri: 0187/4601246 oppure 0187/4601220

CONVENZIONE PER CAF

 

CONVENZIONE PER CAF
CONVENZIONE PER CAF

(dim. 314 KB) - ultima modifica: 11 Ottobre 2020

INDIETRO