22 Aprile 2022

A Pontremoli si festeggia l’Anniversario della Liberazione

Doppia cerimonia a Pontremoli in occasione dell’anniversario della Liberazione nazionale, il prossimo 25 aprile. Anche se, in realtà, si tratterà di due cerimonie ben distinte perché la seconda, prevista per il 27 dello stesso mese, è stata pensata e voluta per ricordare l’anniversario della Liberazione della Città di Pontremoli.

Una distinzione solo teorica, creata quest’anno per permettere alle scuole di conoscere la storia del territorio grazie al progetto “La cura della memoria”, realizzato da ISRA ed Anpi Pontremoli e rivolto alle classi quinte della Scuola Primaria e terze della Secondaria di Primo grado.

Lunedì 25 il programma è quello istituzionale, con la deposizione delle corone alle lapidi dei Caduti alle ore 16.30 in piazza della Repubblica, e il corteo lungo le vie cittadine accompagnato dalla Musica Cittadina di Pontremoli e dai rappresentanti delle Associazioni combattentistiche e d’Arma. Alle ore 17, in piazza Italia avverrà la deposizione delle corone ed onore ai monumenti dei Caduti, ai Partigiani e a Mons. G. Sismondo. A seguire interverrà il Sindaco di Pontremoli Jacopo Ferri e terminerà il tutto il saluto da parte dell’ANPI Pontremoli. Alle 18 infine, verrà celebrata la Santa Messa all’interno della Cattedrale del Duomo.

Il 27 aprile invece il programma sarà interamente rivolto agli studenti. La mattinata vedrà coinvolte le classi terza A, terza B e terza C dell’I.C. P. Ferrari di Pontremoli con un corteo che effettuerà il percorso che dalla scuola, in via Martiri della Libertà, conduce fino a piazza Italia in corrispondenza del monumento al Vescovo Mons. G. Sismondo con la deposizione di un mazzo di fiori e una breve commemorazione del Vescovo a cura degli studenti della terza B coinvolti nel progetto “La cura della memoria”. Stessa modalità nel pomeriggio, quando invece ad uscire per le vie della Città saranno gli alunni delle classi 4 A, 5A, 5B e 5C della I.C. G. Tifoni. Il corteo percorrerà il ponte della Cresa per giungere in piazza della Repubblica fino all’ingresso del Palazzo del Tribunale e della Biblioteca Civica C. Cimati con la sosta di fronte alla lapide dei tre giovani assassinati il 26 aprile 1945. Verrà poi deposto un mazzo di fiori e, a seguire, sarà dedicato un ricordo da parte degli studenti della 5 C che presenteranno e commenteranno la poesia Pòg ur sultànt di Giulio Tifoni. Al termine gli alunni della 5 C, anche questi coinvolti nel progetto di ISRA, guideranno i compagni della altre classi partecipanti nella piazzetta della Pace e per le vie del centro storico, fino alla passeggiata “Laura Seghettini”, raccontando, lungo il tragitto le varie strade, lapidi, cippi, monumenti e così via.

«Quest’anno abbiamo voluto coinvolgere le scuole in occasione della celebrazione del 25 Aprile – ha commentato Annalisa Clerici, Assessore all’Istruzione e alle Politiche Educative e Scolastiche del Comune di Pontremoli -, con un progetto realizzato grazie ad ISRA e ad Anpi, in modo da renderli più consapevoli sulla storia del nostro territorio e dell’intero Paese. Ringrazio le insegnanti e le scuole che hanno aderito a questa importante iniziativa, ed ISRA e Anpi per l’opportunità offerta agli studenti e a noi tutti».

Due giornate ricche per rendere omaggio nel modo più consono ad una ricorrenza così considerevole per la storia italiana e della nostra Città e che, nel momento storico che stiamo vivendo, riveste di un’importanza ancora più rilevante.

Ufficio stampa

 

Condividi
INDIETRO