9 Maggio 2022

Al via l’edizione 2022 di “Un Borgo da sfogliare”

Al via l’edizione 2022 di “Un Borgo da sfogliare”. Dopo lo stop di due anni dovuti alla pandemia da Covid 19, la kermesse che precede il Premio Bancarellino, prende piede con un calendario ricco di appuntamenti di grande interesse per il mondo del libro e della lettura.

Parola d’ordine: passione. È alla base di questa edizione dove, come spiegato dal Sindaco Jacopo Ferri e dall’Assessore all’Istruzione e alle Politiche Educative e Scolastiche Annalisa Clerici, a farla da padrona sarà proprio la passione per il mondo del libro in generale e dei giovani che quest’anno compongono il parterre dei relatori. Nomi freschi, forti, giovani, che daranno un’impronta diversa ad Un Borgo da sfogliare, calata su quello che è Pontremoli in questo momento, con autori ed iniziative di grande prestigio del territorio e sul territorio.

Ci saranno infatti autori “nostrani” di cui andare davvero orgogliosi: Elena Accorsi Buttini, Lorenzo Spadoni, Lucia Beccari, Alessandra Magnavacca. Ma anche non del territorio come Valerio Barchi ed Emiliano Cribari, che andranno a popolare le giornate della settimana dal 13 al 20 maggio con eventi, presentazioni, convegni e camminate.

Confermato il supporto di numerose realtà del territorio, che hanno come sempre dato la propria disponibilità e partecipato a livello concreto e decisivo: dal Museo delle Statue Stele Lunigianesi a Sigeric Soc. Coop, che ha organizzato diversi degli appuntamenti messi a calendario, dalla Pro Loco Pontremoli al Centro Giovanile Mons. G. Sismondo, dal Centro Teatro Pontremoli all’Associazione culturale “La Poltrona Rossa”, dall’Istituto Penale per i Minorenni di Pontremoli all’Antica Libreria Savi.

Insomma, “Un Borgo da sfogliare” edizione 2022 sarà un rincorrersi di eventi, ognuno differente ed ognuno rivolto ad un determinato target di età.

Si parte venerdì 13 negli Orti della Città con un evento performativo a cura del Centro Giovanile Mons. G. Sismondo, per poi passare direttamente a lunedì 16 con una passeggiata storico naturalistica a cura di Sigeric Soc. Coop. e del Prof. Fabrizio Rosi e, nel pomeriggio, alle ore 16.00 con la presentazione di “Bona Via!”, un fumetto di Valerio Barchi interamente dedicato alla Via Francigena e presentato dal Direttore delle Statue Stele Lunigianesi Dott. Angelo Ghiretti. Ma ci sarà poi spazio per una full immersion nel mondo della scrittura con cinque relatori al Castello del Piagnaro, un’escursione a cura di Sigeric Soc. Coop. sulla Via Francigena insieme a Valerio Barchi, una lezione di narrativa con Giulia Besa, l’evento che ha riscosso più successo in tutta la storia di “Un Borgo da sfogliare”, il laboratorio del Centro Teatro Pontremoli ed inserito nel progetto Lunigiana Land Art, la mostra pittorica delle ragazze dell’IPM Pontremoli, “I Venerdì del Pensiero” organizzati da Istituto Pacinotti Belmesseri, il salotto con Alessandra Magnavacca e molto altro ancora.

Chiuderà il tutto una data extra di “Un Borgo da sfogliare”, che è sembrato doveroso inserire all’interno del calendario: lunedì 23 maggio, in occasione della Giornata Nazionale per la Legalità, Luca Veroni presenterà alle scuole il monologo “Centouno .. un passo in più”, dedicato a Peppino Impastato.

A cornice del tutto, il concorso letterario “Un Borgo da raccontare”, rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado, che ha riscosso un buon successo arrivando a coinvolgere Istituti posti ben oltre i confini territoriali.

«Siamo davvero contenti di poter ridare il via a manifestazioni come “Un Borgo da sfogliare – ha commentato il Sindaco Jacopo Ferri -, una creatura dell’ex Sindaco Lucia Baracchini, che lo aveva pensato, voluto ed organizzato nelle passate edizioni. Speriamo che iniziative come queste, rivolte ai giovani, agli studenti, prendano sempre più piede sul nostro territorio».

«Un ringraziamento a tutti gli attori coinvolti – ha poi continuato l’Assessore Annalisa Clerici -, agli Istituti Scolastici, alle Dirigenti Scolastiche, alle professoresse e maestre che hanno aderito così con entusiasmo a tutte le iniziative in programma. E agli studenti, che sono il vero fulcro di questa manifestazione».

 

Condividi
INDIETRO